Rigatoni in barchetta di melanzana

Vi propongo un piatto che parla di Sicilianità: Rigatoni in barchetta di melanzana.

In questo piatto vi consiglio di preparare una passata di pomodoro fresco fatta in casa, cosi come da rituale nel periodo estivo nelle case siciliane.

Ingredienti per 4 persone

Gr. 400 di rigatoni
Kg. 1 pomodoro pachino
Gr. 50 basilico
N. 2 melanzane
Olio extra vergine di Oliva
Pecorino siciliano stagionato
Uno spicchio d’aglio
Sale q.b.

Procedimento

La prima cosa che dovete fare è a “sassa frisca” o la passata di pomodoro fresca.
Prendete il pomodoro pachino, le cipolle, il basilico, olio e sale.
Mettete in cottura, procedete a passare il pomodoro.
Prendete le melanzane, tagliatele perfettamente a metà, la parte interna tagliatela a quadratini, rosolate con uno spicchio d’aglio in padella.

La barchetta vi consiglio di sblollentarla in acqua calda per circa 15 minuti.

Mettete a cuocere la pasta nella stessa pentola dove avete sbollentato le melanzane, il gusto della pasta sarà più deciso.

Adesso aggiungete nella padella, con i quadratini di melanzane, anche le quattro barchette sbollentate, giusto un paio di minuti, questo servirà alle melanzane di insaporirsi.

Togliete le barchette dalla padella, solo adesso potete aggiungere la passata di pomodoro, fate cucinare per 5 minuti non di più.

Quello che vi resta da fare e “far saltare la pasta in padella” e riempire le barchette di melanzana.

Mettete dell’ottimo pecorino siciliano ed il piatto delizierà il vostro palato.

Che dire, Buon appetito!

Ricetta: Antonio Ferrara

Rigatoni in barchetta di melanzana
Rigatoni in barchetta di melanzana. http://sicilyride.com/

Share :

Twitter
Telegram
WhatsApp

Join The Ride

Subscribe to our fortnightly newsletter with stories from our latest adventures and the best travel tips

2 risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More Adventures

Polpette di gambero rosso di Mazzara

Oggi vi propongo una ricetta da leccarsi i baffi, le Polpette di gambero rosso di Mazzara. Dire che sono una prelibatezza è poco, da gustare

Siracusa- Le sue radici

Oggi vi parlo della città di Siracusa e delle sue radici che risalgono al 734-733 a.c. quando i Corinti guidati dal nobile Archia di origine