Ristorante Pizzeria La corte d’Aragona

Nel cuore dell’esagono di Avola, in piazza Umberto I nasce il Ristorante Pizzeria La corte d’Aragona.

Location di classe che si presta ad accogliere gli ospiti in ambienti dal gusto ricercato dove potete immortalare i vostri ricordi.

Gli ambienti del locale sono molto ampi, consistono in due grandi sale cerimoniali, con tetti a volte affrescati ed una corte a giorno dove potete trascorrere piacevoli momenti indimenticabili.

All’esterno della location potete cenare comodamente in uno scenario che potrà incantarvi, considerando la bellezza architettonica della piazza di Avola, sotto la coltre di un cielo stellato che sa di estate avolese.

Il Ristorante Pizzeria La corte d’Aragona è stato protagonista delle ultime estati avolesi, nell’accogliere gli ospiti che trascorrevano le notti bianche organizzate come ogni anno nel centro di Avola.

Le sere quelle da non dimenticare, in un contesto fatto di accoglienza in stile tutto siciliano dove l’ospitalità fa da padrone e dove la cucina regna sovrana.

Ristorante Pizzeria La corte d'Aragona
http://sicilyride.com/

La tradizione in tavola

Perchè venire in questa location?
Semplicemente perchè la ricerca dei piatti è un binomio tra la tradizione sicula di un tempo rivisitata in chiave moderna, ecco perchè la tradizione in tavola non tradisce i palati più raffinati.

Le pizze gourmet

Un consiglio che do a tutti gli amanti della buona pizza, vi suggerisco di assaggiare le pizze gourmet sapientemente elaborate dal pizzaiolo, in particolare quelle di pesce arricchite con i sapori del nostro mare come ad esempio la “marinara”.

Cosa dire ancora?
Per deliziare i vostri palati tutto lo staff del Ristorante Pizzeria La corte d’Aragona vi aspetta ad Avola, in piazza Umberto I, per passare delle serate all’insegna della spensieratezza e per offrirvi dei piatti dal gusto ricercato.

Articolo redatto: Antonio Ferrara.

Ristorante Pizzeria La corte d'Aragona
Foto: Antonio Ferrara

2 thoughts on “Ristorante Pizzeria La corte d’Aragona

  • Agosto 11, 2020 in 2:14 pm
    Permalink

    thank you very much, let your friends know, please

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares